La salvaguardia dell’ambiente

Wind Tre contiene l’impatto ambientale delle sue attività e aiuta clienti e fornitori a fare lo stesso

In materia ambientale le aspettative dei nostri stakeholder riguardano da un lato il contenimento degli impatti che l’attività operativa genera sull’ambiente, e dall’altro il sostegno ai cambiamenti di abitudini e stili di vita che riducono l’impatto ambientale, e che avvengono grazie alla diffusione delle tecnologie di comunicazione digitale. 
I principali impatti ambientali generati dalle attività operative di Wind Tre sono quelli prodotti dalle infrastrutture e impianti tecnologici della rete di telecomunicazioni. In questo campo, l’impegno dell’azienda riguarda principalmente la razionalizzazione dei consumi energia ed il contenimento delle emissioni di CO2, fondamentale nella lotta al cambiamento climatico.

La partnership Wind Tre – WWF su clima ed energia

Il principale impatto ambientale di Wind Tre è legato ai consumi di energia della rete di telecomunicazioni, composta di apparati e data center che necessitano di un’alimentazione elettrica continua e, in molti casi, di una climatizzazione che mantenga le macchine entro un range termico costante. 
Dal 2014 Wind collabora con WWF Italia sui temi del cambiamento climatico, uno dei problemi ambientali più urgenti, connesso alla crescente domanda di energia, con un impegno per la riduzione delle emissioni di gas climalteranti. Un impegno che ha portato tra 2014 e 2016 a una riduzione delle emissioni di CO2 per unità di traffico del 54%, e separatamente ad un incremento degli investimenti in energia rinnovabile da parte dell’azienda.
A valle della fusione tra Wind ed H3G, Wind Tre ha condotto congiuntamente agli esperti di WWF una nuova analisi completa delle proprie emissioni di gas a effetto serra, dalla quale è emerso che oltre il 90% è generato dai consumi elettrici della rete di telecomunicazioni.
In linea con le azioni già intraprese, l’azienda conta entro il 2020 di ridurre i propri consumi per unità di traffico di un ulteriore 50%, e di stabilizzare le proprie emissioni di CO2 a fronte di un aumento atteso del traffico dati di circa due volte e mezzo rispetto al 2016

I servizi per migliorare l’impatto ambientale dei clienti

Numerosi sono i servizi che Wind Tre offre ai propri clienti ed alle aziende per consentire loro di sfruttare le opportunità offerte dal digitale per ridurre i propri consumi e migliorare il proprio impatto ambientale.  
Ad esempio le soluzioni Work & Life, messe a punto da Wind Tre in partnership con Microsoft e Samsung, aiutano aziende e dipendenti a ridurre gli spostamenti fisici, con benefici sulla qualità della loro vita e sull’ambiente. Le soluzioni Digital Home & Life supportano i clienti nel restare al passo con la tecnologia, migliorando la sostenibilità ambientale. Ad esempio, grazie ai termostati connessi in grado di controllare la temperatura di casa in modo intelligente, i clienti possono risparmiare sui costi della bolletta e limitare le proprie emissioni di CO2. 
Nei vari settori dell’industria, della produzione e distribuzione dell’energia, dei trasporti, dell’agricoltura, della pubblica amministrazione, Wind Tre lavora con partnership commerciali e tecnologiche per lo sviluppo di soluzioni IoT, a supporto di aziende e utenti finali, per migliorare la qualità del lavoro e degli stili di vita: preservare e utilizzare in modo consapevole le risorse energetiche disponibili (smart energy, smart metering), conoscere i dettagli dei cicli produttivi/distributivi degli alimenti (smart food e blockchain), correlare dati ambientali per prevenire alcune forme di patologie (smart health), monitorare e gestire aree e servizi delle nostre città (smart city). Alcuni di questi servizi sono in corso di sperimentazione a L’Aquila e Prato, città nelle quali Wind Tre si è aggiudicata i bandi per le sperimentazioni sul 5G indetti dal MISE.

Le emissioni elettromagnetiche

Wind Tre è consapevole del fatto che l’elettromagnetismo prodotto dalla sua infrastruttura di rete possa suscitare preoccupazioni nell’opinione pubblica. Per questo si impegna, oltre che nel monitoraggio costante delle sue emissioni, anche nell’approfondimento scientifico di tale tema, e nel fornire un utile contributo all’accrescimento della cultura collettiva in questo ambito. Inoltre, grazie alla partecipazione alle attività in sede UE nei tavoli di lavoro Horizon2020 e 5GPPP, Wind Tre ha modo di seguire l’evoluzione su questi temi anche a livello Europeo. 
Le azioni di monitoraggio delle emissioni elettromagnetiche e studio delle prestazioni dei propri impianti condotte dall’azienda hanno sempre fatto registrare valori significativamente al di sotto di quelli stabiliti dalla normativa italiana, la quale prescrive limiti decisamente più restrittivi di quelli applicati nel resto d’Europa.
Per i nuovi impianti così come per gli ampliamenti Wind Tre effettua un monitoraggio preventivo delle emissioni elettromagnetiche, per garantire che il livello di emissioni complessivo nell’area interessata - che include tutte le fonti in esso presenti (ripetitori radio-tv, etc.) – rimanga entro i livelli previsti dalla normativa anche a valle dell’installazione o dell’ampliamento.
A partire dal 2015, inoltre, vengono resi disponibili sui siti delle ARPA regionali (collegamenti disponibili su http://www.isprambiente.gov.it/it/sistema-nazionale-protezione-ambiente/ARPA-APPA) i dati di monitoraggio degli impianti a cui si applica la normativa del 12/12/2014, che richiede la verifica della potenza media giornaliera.
Gli obiettivi e le azioni di miglioramento ambientale di Wind Tre sono riportati nella Politica del Sistema di Gestione Integrato, che contiene i principi, le linee-guida e gli obiettivi per l’intero campo di applicazione del sistema e le finalità che orientano i processi di Business.

Il sostegno al progetto GenerAzione Mare

Wind è al fianco del WWF per la salvaguardia del mar Mediterraneo, patrimonio inestimabile del nostro pianeta. Sottoscrivendo l’opzione solidale Wind è, infatti, possibile sostenere GenerAzione Mare, la campagna del WWF per difendere il Mediterraneo e proteggere gli animali che lo abitano, come ad esempio le tartarughe marine, troppo spesso minacciate dall’azione dell’uomo e dall’inquinamento delle acque. 
Ogni mese, sottoscrivendo l’opzione ‘Wind e WWF per il Mediterraneo’, i clienti donano 50 centesimi a supporto di GenerAzione Mare, e Wind Tre raddoppia gli importi donati e devolve interamente il ricavato a sostegno della campagna.